Consente ai siti elencati di effettuare richieste agli endpoint di rete con un livello di protezione più alto da parte di contesti non sicuri.

Elenco di pattern URL. Le richieste di rete privata inoltrate da siti web non sicuri pubblicati dalle origini corrispondenti sono consentite.

Se non configurato, questo criterio considera l'elenco come vuoto.

Per le origini non coperte dai pattern specificati qui, il valore predefinito globale viene utilizzato dal criterio InsecurePrivateNetworkRequestsAllowed, se configurato, o altrimenti dalla configurazione personale dell'utente.

Tieni presente che questo criterio viene applicato solo alle origini non sicure, pertanto le origini sicure (ad es. https://example.com) incluse in questo elenco vengono ignorate.

Per informazioni dettagliate sui pattern URL validi, visita la pagina https://cloud.google.com/docs/chrome-enterprise/policies/url-patterns.

Valore di esempio:

http://www.example.com:8080
[*.]example.edu

Supportata in: Almeno Windows 7 o famiglia Windows Server 2008

Consente ai siti elencati di effettuare richieste agli endpoint di rete con un livello di protezione più alto da parte di contesti non sicuri.

Registry HiveHKEY_CURRENT_USER
Registry PathSoftware\Policies\Google\ChromeOS\InsecurePrivateNetworkRequestsAllowedForUrls
Value Name{number}
Value TypeREG_SZ
Default Value

chromeos.admx

Modelli amministrativi (Computer)

Modelli amministrativi (utenti)