URL/domini per cui è consentita automaticamente l'attestazione diretta dei token di sicurezza

La configurazione del criterio consente di specificare gli URL e i domini per i quali non vengono visualizzati messaggi quando vengono richiesti certificati di attestazione dei token di sicurezza. Viene inoltre inviato un segnale al token di sicurezza per indicare che potrebbe essere utilizzata la singola attestazione. Senza questo segnale, gli utenti di Google Chrome 65 e versioni successive ricevono un messaggio quando i siti richiedono l'attestazione dei token di sicurezza.

Gli URL corrispondono soltanto ad appID U2F. I domini corrispondono soltanto a ID RP webauthn. Di conseguenza, per includere entrambe le API U2F e webauthn per un determinato sito, devono essere elencati sia il dominio sia l'URL appID.

Valore di esempio:

https://example.com

Supportata in: Microsoft Windows 7 o versioni successive

URL/domini per cui è consentita automaticamente l'attestazione diretta dei token di sicurezza

Registry HiveHKEY_LOCAL_MACHINE or HKEY_CURRENT_USER
Registry PathSoftware\Policies\Google\Chrome\SecurityKeyPermitAttestation
Value Name{number}
Value TypeREG_SZ
Default Value

chrome.admx

Modelli amministrativi (Computer)

Modelli amministrativi (utenti)